Google+ Badge

giovedì 1 agosto 2013

CALCIO/VOLLEY Mezzaroma, impunità solo sottorete



Due punti di penalizzazione al Siena, da scontarsi nell'attuale stagione sportiva, due mesi e 20 giorni di inibizione al presidente della società Massimo Mezzaroma. Lo ha deciso la Commissione Disciplinare Nazionale presieduta da Salvatore Lo Giudice. Il presidente Mezzaroma era stato deferito "per non aver documentato agli Organi federali competenti l'avvenuto pagamento di ritenute Irpef, di contributi Inps e di emolumenti dovuti ai propri tesserati", la società a titolo di responsabilità diretta e oggettiva. 

Beh, almeno nel calcio una forma di sanzione è stata applicata. Va ricordato che il presidente del Siena, iscrittasi in extremis alla serie B nel modo e con gli indispensabili aiuti di chi poteva e voleva fornirli, è invece riuscito impunemente ad abbandonbare la Serie A1 di pallavolo lasciando una lunga coda di spettanze non corrisposte, a vario livello: giocatori, dirigenti, impiegati.
Ma contrariamente al calcio, al tanto vituperato calcio, la Federvolley non ha preso alcun provvedimento. Anzi, la M Roma ha perfino conservato il codice con cui detiene cartellini di molti ragazzi. E, guardate un po' cosa vado a pensare e a scrivere, scommetterei (non sono un tesserato, potrei farlo) che se il presidente Mezzaroma, sconvolto per un colpo di sole, dovesse decidere un giorno di ripresentarsi con una squadra di volley spiegando che lo fa per restituire alla città parte di quel che la città gli dà da generazioni, ebbene sono convinto che la Fipav, soprattutto la Fipav romana e laziale, lo accoglierebbero a braccia aperte. Scrivetemi se sbaglio.

Puoi leggere anche:
http://leandrodesanctis.blogspot.it/2013/07/volley-calcio-siena-mroma-zero-soldi.html