Google+ Badge

lunedì 2 settembre 2013

CALCIO Le goleade di Perin



Mattia Perin ha poco più di vent'anni, un'età decisamente verde per un portiere. Strana storia quella di Perin, da tutti pronosticato e valutato come un futuro campione tra i pali. E' nato a Latina (10 novembre 1992) e a livello giovanile si è fatto strada nel Pro Cisterna, nella Pistoiese e quindi nel Genoa, dove debuttò da professionista. La stagione al Padova, in serie B, gli fruttò il premio di miglior estremo difensore del campionato. L'anno dopo è in realtà l'anno scorso: tra i pali del Pescara, poi retrocesso. Non è ovviamente colpa di Perin, perchè la squadra abruzzese ha perso i gioielli della promozione Verratti, Insigne, Immobile. Però il portiere pontino rimedia non poche imbarcate... Ben sette volte è costretto a incassare quattro o più gol (sotto il dettaglio).
Il presidente del Genoa, Preziosi, e il neo allenatore Liverani, hanno tuttavia fiducia in Perin e lo battezzano titolare anche di un Genoa ancora indecifrabile. L'impatto casalingo è tremendo: la Viola ne segna cinque, due volte Rossi, due Gomez e una Aquilani.
Insomma, il dato curioso è che Perin ha preso dieci gol nelle ultime due occasioni in cui ha affrontato la Fiorentina: 5-1 a Pescara nello scorso campionato, 5-2 domenica a Marassi in Genoa-Fiorentina.
Sempre restando sull'argomento curiosità, Perin ha incassato la bellezza di 15 gol nelle ultime tre partite che ha giocato a Genova. Ma è possibile che su di lui siano stati tutti troppo ottimisti? In fondo ha giocato in tutte le nazionali giovanili... Forse in questi ultimi mesi è stato solo molto sfortunato, o forse no. Sta a lui dimostrare cosa vale davvero. A Genova o altrove, a 21 anni da compiere, può ancora scrivere il suo futuro.


Le goleade subite lo scorso anno da Perin, quando era al Pescara

PESCARA-Juventus  1-6
Napoli-PESCARA 5-1
Milan-PESCARA 4-1
Sampdoria-PESCARA 6-0
Genoa-PESCARA 4-1
PESCARA-Milan 0-4
PESCARA-Fiorentina 1-5

QUEST'ANNO 2013-2014

GENOA-Fiorentina  2-5


Cosi raccontava Perin...

 "I miei modelli? Da piccolo sono cresciuto con la rivalità tra Toldo e Buffon, ma a me piace guardare tutti per imparare da tutti. L'Italia? Sognavo di giocare in Serie A e di andare in Nazionale. Quando arrivi, però, cerchi sempre nuovi sogni. Futuro? Il mio cartellino è del Genoa, sarà la società a decidere per me. Mi ha preso da piccolo, sono cresciuto tanto".




Così gli disse BUFFON dopo Pescara-Juventus 1-6

www.youtube.com/watch?v=aT2EoDc1uRA

Buffon abbracciò a centro campo Perin, a fine partita, e parlottò con il giovane portiere pescarese. Cosa gli disse lo rivelò poi lo stesso Perin: «Buffon mi ha detto di non mollare mai, di continuare a essere spensierato e fare le cose che so fare. Non lo conoscevo di persona, è stato bello. La sua maglia in regalo resterà l’unico bel ricordo di questa serata».

Così disse CHIMENTI (ex portiere Juventus)

Antonio Chimenti lo scorso inverno disse a tuttomercatoweb.com: "Secondo me il migliore resta Gigi Buffon: è ancora il numero uno. Eredi? Si parla un gran bene di Perin, per il poco che ho visto ha delle grandi qualità e mi sembra il migliore"