Google+ Badge

mercoledì 18 settembre 2013

VOLLEY Anastasi-Zanini, derby mantovano agli Europei

 
Andrea Anastasi  ed Emanuele Zanini (dalla pagina Facebook) 

Poggio Rusco, nel mantovano, non è una metropoli ed essere vicini di casa ancora ha un senso. Nasce lì l’amicizia tra Andrea Anastasi ed Emanuele Zanini (che però è nativo di San Giovanni del Dosso, paesino... dirimpettaio).
    Gli Europei che venerdì cominciano in Danimarca e in Polonia, propongono subito il duello tra due tecnici mantovani, emigranti di successo, attualmente sulle panchine della Polonia e della Turchia. Andrea Anastasi da giocatore ha fatto in tempo a vincere con l’Italia dei Fenomeni di Velasco, Gli Europei miracolosi dell’89, poi il Mondiale del ‘90. Quindi è diventato allenatore di successo e per due volte ha guidato la Nazionale italiana, che lasciò nel 2010 dopo il quarto posto nei Mondiali casalinghi.
    In mezzo l’esperienza con la Spagna, che nel 2007 condusse ad una straordinaria medaglia d’oro agli Europei, battendo la favoritissima Russia a Mosca.
    Andrea Anastasi è un uomo di sport che ama lo sport, soprattutto il tennis, che pratica, e il calcio, che segue anche da tifoso juventino. Emanuele Zanini è invece milanista. Un anno giocò anche, nelle Giovanili del Milan; non avendo avuto successo si tuffò sul volley.
    «Manu - ricorda Andrea Anastasi - con altri due nostri amici era proprietario di una palestra pesi a Poggio Rusco. Gli altri due soci erano Bollini che è l'attuale allenatore della primavera della Lazio e Perondi che è l'attuale preparatore atletico del Bologna. Io ho sempre frequentato la palestra. Conoscendo la professionalità del Manu, quando andai ad allenare a Montichiari lo chiamai come secondo e come preparatore atletico. E da li è iniziata la nostra avventura insieme. Abitiamo a 100 metri di distanza, anche se a dire il vero ci vediamo pochissimo perché io sono poco a casa e lui meno. Ma ci sentiamo spesso e con piacere, c'è molta stima e rispetto reciproco. È adesso a Danzica giochiamo la prima gara degli Europei»
    Non sarà però il primo scontro in Europa tra i due amici allenatori.
    «Ci siamo già affrontati due anni fa, quando io allenavo la Slovacchia. Addirittura due volte: nel girone vinsi io 3-1, nei quarti poi vinse lui 3-0».Guadagnando la semifinale, poi persa, contro l’Italia. A Vienna la Polonia di Anastasi colse il bronzo.
    «Ad Andrea devo tanto - dice Emanuele - Per sei stagioni sono stato accanto a lui. C’è un grande affetto, l’amicizia. E’ un po’ il mio fratello maggiore. Ricordo come una esperienza meravigliosa il viaggio studio che nel 2010 facemmo negli Stati Uniti insieme con Andrea Gardini e Alberto Bollini».
    Emanuele Zanini sta appena iniziando a conoscere l’ambiente turco.
    «Ho trascorso un mese impegnativo. Nella prossima stagione sarò ct a tempo pieno. Il girone di Danzica ci servirà per fare esperienza. Spero di qualificarmi per gli ottavi»
    Neanche a farlo apposta, nel girone di Danzica comprendente la Polonia padrona di casa e la Turchia, ci sarà anche l'ex nazionale di Emanuele, la Slovacchia, oltre alla Francia. La prima andrà nei quarti, seconda e terza agli spareggi degli ottavi di finale.


Sul Corriere dello Sport di mercoledi 18 settembre 2013

Gli EUROPEI in Danimarca e Polonia
 Pool A - Odense (Danimarca) - Venerdi: Belgio-Bielorussia (17.30), Danimarca-ITALIA (20.45). Sabato: Bielorussia-ITALIA(15). Domenica: Bielorussia-Danimarca (15), ITALIA-Belgio (18).
    Pool B - Danzica (Polonia) - Venerdì: Francia-Slovacchia (17), Polonia-Turchia (20). Sabato: Slovacchia-Turchia (17), Francia-Polonia (20). Domenica: Turchia-Francia (17), Slovacchia-Polonia (20).
    Pool C - Herning (Danimarca) - Venerdì: Slovenia-Serbia (17), Finlandia-Olanda (20). Sabato: Serbia-Olanda (15) Slovenia-Finlandia (18). Domenica: Olanda-Slovenia (15), Serbia-Finlandia (18).
    Pool D - Gdynia (Polonia) - Venerdì: Russia-Germania (17), Repubblica Ceca-Bulgaria (20). Sabato: Germania-Bulgaria (15), Russia-Repubblica Ceca (18). Domenica: Germania-Repubblica Ceca (15), Bulgaria-Russia (18).
    Spareggi per i quarti - 24 settembre - Aarhus - Gara 25: 2A-3C (ore 17). Gara 27: 2C-3A (ore 20), Danzica: Gara 26: 2B-3D (ore 17). Gara 28: 2D- 3B.
    Quarti - 25 settembre - Aarhus - Gara 29: 1A-vincente gara 27 (ore 17). Gara 31: 1C-vincente gara 25 (ore 20). Danzica - gara 30: 1B-vincente gara 28 (ore 17). Gara 32: 1D-vincente gara 26 (ore 20).
    Semifinali - 28 settembre - Copenaghen - Vincente 29-Vincente 30 (ore 15). Vincente 31-Vincente 32 (ore 18). Finali 29 settembre - Finale 3.posto ore 15. Finale 1. posto ore 18.