Google+ Badge

venerdì 18 aprile 2014

VOLLEY Alla fiera del Piemonte, Cuneo viaggiò (in Fiat a Torino)

Cuneo che si trasferisce a Torino, con il marchio Fiat che sembra destinato a comparire sulle maglie. Da quasi vent'anni periodicamente si ipotizza questo epilogo dell'avventura pallavolistica cuneese.
Stavolta però ci siamo. L'addio dello sponsor BreBanca ha messo il presidente Lannutti nelle condizioni di una scelta comunque dolorosa, un bivio da cui far dipendere il futuro del volley piemontese di alto livello.
Una strada conduce a Torino, lasciando Cuneo senza pallavolo.
L'altra strada conduce...alla fine, nel nulla. Non ci sono più risorse e condizioni per avere e mantenere un club di prima fascia come è sempre stato Cuneo. Logico che Lannutti optasse per la prosecuzione, per dare un futuro, sia pure altrove, al volley.
Comprensibile il disappunto, lo smarrimento, l'amarezza delle tifoseria cuneese. Ma è necessario rendersi conto che il trasferimento diventa il male minore, visto che se non ci fosse la rinascita a Torino nell'orbita dei contatti con la Fiat (preferisco chiamarla ancora così, all'italiana...), Cuneo semplicemente sarebbe sparita, defunta, scomparsa, morta. Come è capitato a Roma, a Taranto, a Napoli, a Bologna, a Falconara, a Catania, a Palermo, a Treviso, a Parma, a...Torino nei tempi andati.
 Avere una squadra di pallavolo è una splendida opportunità per chi ama con passione questo sport, ma non è un diritto divino. Pur soffrendo, bisogna rendersene conto. Tanto più che i programmi sono ambizioni e non puntano semplicemente a vivacchiare. Si parla di Stoytchev come allenatore, di Kaziyski nuova stella, magari qualcuno convincerà Nikola Grbic a tornare rinviando l'addio al volley. Insomma, la pallavolo a Torino, senza scomodare il richiamo con la leggendaria Robe di Kappa Torino del professor Prandi, tra tante brutte notizie, mi sembra un raggio di sole in controtendenza, nel panorama triste del volley italiano.


******

Alla fiera dell'ovest
Alla fiera del Piemonte Volley, 
Torino fece smettere Cuneo, 
che fece smettere Mastrangelo...
che in...Piazza nessuno schierò
Alla fiera del Piemonte Volley
per cento chilometri
il tifoso viaggiò...