Google+ Badge

domenica 18 maggio 2014

VOLLEY La Rebecchi Piacenza ci ripensa: ringrazia... tutti e farà A1 e Champions

Ora tutti diranno che c'è stato il lieto fine e che si deve essere tutti contenti. Partecipiamo alla prevedibile gioia degli appassionati della pallavolo piacentina. Ma c'è qualcosa, anzi molto, che lascia molto perplessi in questa storia che sicuramente ha dei punti oscuri, non può non averne perchè altrimenti non si saprebbe cosa pensare. 
Una cosa è certa, a livello di comunicazione, di serietà, questa vicenda risulta decisamente penalizzante per l'immagine della pallavolo in riferimento ai media. Una tara che si ripercuoterà, inevitabilmente, nella già infida palude in cui si dibatte chi lavora per cercare di dare visibilità al volley. Avere ancora Piacenza nella pallavolo femminile è motivo di soddisfazione, ma se non ci fosse stato l'annuncio del ritiro e si fosse ponderato meglio tutto, sarebbe stato molto meglio.
Siamo sicuri che non c'era un'altra strada per affrontare, trattare e risolvere la questione Rebecchi Piacenza?


Questo il comunicato del Piacenza, diramato alle 20.03 di domenica 18 maggio 2014

ll presidente onorario della Rebecchi Nordmeccanica Antonio Cerciello con i figli Vincenzo e Alfredo, dopo una valutazione con il vicepresidente Giovanni Rebecchi, risponde positivamente agli appelli dei tifosi, degli sponsor, delle Istituzioni locali e nazionali compresa la Federazione e la Lega volley con il suo presidente Mauro Fabris. In particolare la Società è rimasta positivamente colpita dalle manifestazioni di stima dell'on. Pierluigi Bersani che ci ha spinto a continuare nella nostra attività sportiva a favore della città di Piacenza. Abbiamo, pertanto, deciso di continuare - dopo i successi di questi anni - il nostro impegno nello sport partecipando con la Rebecchi Nordmeccanica alla Champions e al Campionato Volley A1 2014-2015 puntando sempre a grandi obiettivi sia in Italia che in Europa.