Google+ Badge

giovedì 20 novembre 2014

CALCIO Il segreto dei fumogeni croati a San Siro

 Si è finalmente scoperto come hanno fatto i tifosi della Nazionale croata di calcio ad introdurre il loro arsenale di fumogeni all'interno dello Stadio Meazza di Milano, in occasione di Italia-Croazia di domenica scorsa.
Pare che la beffa ai danni di chi doveva controllare è stata messa in atto grazie alla soffiate delle frange della tifoseria che durante il campionato riesce a portare di tutto all'interno dello Stadio a San Siro come in quasi tutti gli altri stadi italiani.
Gli inconsapevoli complici sono i bambini, i ragazzi, le ragazze, le famiglie che ancora vanno a vedere la partita solo per divertirsi con il calcio e sfidano le regole del business tentando di portarsi l'acqua da bere.
Presi a controllare e disinnescare tutte le bottigliette di plastica contenenti acqua potabile (nella maggior parte dei casi acqua naturale, ma sono state sequestrate anche bottigliette di acqua addizionata di bollicine, volgarmente nota come acqua gassata) i controllori non hanno potuto ispezionare il pacifico e stiloso contingente di tifoseria croata.
Ma la missione della security ha avuto ugualmente successo perchè all'interno dello stadio è stato possibile vendere l'acqua a peso d'oro. Come in ogni manifestazione, indoor e all'aperto. Ciò che è vietato portare agli spettatori, poi è venduto tranquillamente all'interno.