Google+ Badge

venerdì 28 novembre 2014

ROMA " I fiorentini la fanno meglio...". Firmato Er Monnezza


Nemmeno ar Monnezza cinematografico, (l'indimenticato Tomas Milian) sarebbe piaciuto il modo scelto dal Comune di Roma per fare la raccolta differenziata. In coda potete vedere alcune immagini pubblicate dai quotidiani della Capitale su scene di ordinaria monnezza quotidiana visibili attorno ai cassonetti. Recentemente sono stato a Firenze e ho avuto modo di vedere il diverso stile dei cassonetti scelti per smaltire l'immondizia. Contenitori colorati, ben visibili e cromaticamente chiari, con indicazioni scritte a caratteri visibili anche nel momento in cui si getta la spazzatura. E poi la disposizione, ordinata, quasi a comporre un'opera d'arte urbana, un art of junk sui generis. Ma soprattutto le feritoie dove gettare l'immondizia sono ampie, non buchi attraverso cui far passare a fatica i sacchetti e le bottiglie. Già, le bottiglie. Chi ha scelto questi striminziti cassonetti, dovrebbe spiegare perchè dopo aver tenuto in casa bustoni o secchi pieni di vetro o plastica, poi non si possa semplicemente buttare il sacco, così come è, nel raccoglitore delle bottiglie di plastica? Fino a poche settimane fa qualche cassonetto comodo si trovata, ora solo a cassonetti scomodi: per gettare bottiglie e cose varie, bisogna metterle dentro a una a una, perdendo tempo e magari sporcandosi le mani.
I cassonetti di Firenze
 Va detto che solo ora, con anni di ritardo rispetto a molte città italiane (e almeno un decennio rispetto, ad esempio, alla Francia), Roma si è decisa a varare la raccolta autenticamente differenziata. Almeno si poteva farlo con un minimo di stile, non che l'immondizia sia una grande bellezza, ma da una Capitale ci si aspetta uno spettacolo meno indecente. Insomma, i fiorentini la fanno meglio (la raccolta differenziata)

PS: vorrei  tanto conoscere il quoziente intellettivo di quei cittadini che gettano nei cassonetti della carta e dei giornali, chili di carta e giornali ma senza toglierli dalla busta di plastica in cui li hanno raccolti. Ma se è plastica, brutto idiota, perchè le butti insieme con la carta? Solo perchè il tuo cervello è di carta e quando piove si scioglie scomparendo?