Google+ Badge

lunedì 1 dicembre 2014

VOLLEY Berruto-De Giorgi sulla panchina azzurra, accoppiata rischiosa

http://www.corrieredellosport.it/volley/2014/12/01-386402/Volley%2C+De+Giorgi+vice+ct+di+Berruto%2C+errore+da+evitare

Fefè De Giorgi vice ct con Berruto? Se davvero è questa la strada che la Fipav intende percorrere, c’è il grosso rischio che si trasformi in un vicolo cieco, in un pasticcio che andrebbe evitato, nell’interesse generale della Nazionale ed anche dei singoli. De Giorgi ha già un curriculum sostanzioso e vincente come allenatore, ruolo che iniziò a ricoprire quando ancora giocava. Non è un tecnico emergente che deve farsi le ossa e crescere accanto ad un allenatore già affermato. La sua presenza risulterebbe decisamente troppo ingombrante e probabilmente fonte di equivoci e problematiche nuove, di cui questa Nazionale dopo il 13° posto ai Mondiali, non ha assolutamente bisogno. Il presidente Magri ed il Consiglio hanno confermato la fiducia  a Mauro Berruto (e ieri hanno diffuso una nota per dire che sarà Berruto a decidere: ma la sostanza non cambia). Tuttavia, se si scegliesse come vice Fefè, sarebbe una palese contraddizione. Ingiusta sia per il ct, che per De Giorgi (a rischio “bruciatura”, non dovrebbe accettare), tecnici dalle diverse caratteristiche e filosofie, divisi anche sul coinvolgimento nell’Associazione Allenatori (Aiapav). Il ct ha deciso di non farne parte, il pugliese ha aderito con convinzione ed entusiasmo.

Naturalmente, a scanso di equivoci, non sono in discussioni le qualità dei due allenatori ma l'idea di base di far convivere due tecnici di questo livello. E' come se nel calcio Conte, anzichè avere Alessio come secondo, venisse affiancato da Allegri, tanto per portare esempi semplici. Una coppia del genere rischierebbe seriamente di scoppiare. E anche di far scoppiare gli azzurri e la Nazionale, coinvolti inevitabilmente in un clima di confusione e di sdoppiamento di un ruolo che per definizione deve essere unico. Non a caso una volta il ct veniva appunto appellato come Commissario Unico. Ma questa naturalmente è soltanto la mia personale opinione.