Google+ Badge

sabato 17 gennaio 2015

ROMA Raccolta differenziata a spasso nel tempo

L'AMA propone ai cittadini romani una passeggiata particolare, a spasso nel tempo. Avvisa i cittadini che nella data indicata verranno distribuite casa per casa nuove buste ad hoc per raccogliere in casa plastica, vetro, carta, prima di gettarla negli appositi cassonetti. Ora, in questa sede non riporterò per l'ennesima volta la voce che anche da fonti autorevoli arriva a dire che in realtà poi lo smaltimento è tutt'altro che indifferenziato: insomma, il lavoro di separazione lo fanno solo e inutilmente, i cittadini.
 Ma torniamo all'avviso: in data 19 gennaio 2015 in un certo quartiere verranno distribuite le buste. Chi non è in casa, può andarle a ritirare entro... il 31 dicembre 2014. Una gaffe surreale, insomma, perchè è chiaro che nessuno dei romani può tornare indietro nel tempo e ritirare le buste entro la fine del 2014...
Detto questo, dato che quando distribuirono i cestini di smaltimento (di misura assai limitata) non bussarono di porta in porta ma lasciarono il tutto nell'androne di molti palazzi. A questo punto facessero altrettanto. 
Quando costa in termini di tempo e di denaro per lo spostamento, andare a prendere le tre buste fino alla sede? Quanti lo faranno?
Insomma, alla'AMA direi: 1) occhio alle date quando mettete avvisi, 2) quando fate una cosa che sembra andare incontro ai cittadini, fatela per bene.

A meno che lo scopo sia altro, ma non voglio pensare che l'AMA incassi soldi per buste che non vengono distribuite (o che non vengono ritirate consentendo il riciclo alla stessa azienda).
No, questo non lo penso.