Google+ Badge

lunedì 2 febbraio 2015

CINEMA Jimmy's hall

JIMMY'HALL - Regia: Ken Loach. Interpreti: Barry Ward, Simone Kirby, Andrew Scott, Jim Norton, Bryan F. O'Byrne. Gran Bretagna 2014


Una storia d'amore e di libertà, basato sulla vera storia del comunista irlandese Jimmy Gralton, l'unico uomo ad essere deportato dal suo Paese senza essere sottoposto ad un processo, nel 1933

Si può essere giovani anche avviandosi agli 80 anni, come dimostra Ken Loach, il regista che nè il tempo nè l'apprezzamento (stona usare la parola successo per uno come lui) di chi ama il cinema ha fiaccato col passare degli anni. Il suo è un cinema realmente popolare perchè immerso nella realtà della classe operaia, della gente lontana dal potere e spesso da ogni forma di potere vessata. Un cinema spesso crudo, doloroso, dolente, ma sempre fiero nell'esaltare i caratteri dei personaggi. La storia di Jimmy e del suo capannone trasformato in sala da ballo, un luogo che diventa laboratorio di idee e pensieri, oltre che di divertimento innocente e necessario nel clima cupo degli anni '20 e '30 vissuti da quell'Irlanda dilaniata e soggiogata a vario titolo dai governi e dalla Chiesa.
E' vero che il film è un inno alla libertà, ma è altrettanto vero che ciò che più indigna è il clima dell'epoca e l'arretratezza prepotente di benpensanti e soprattutto di quella Chiesa che avrebbe dovuto essere dalla parte dei più deboli, se non fosse stata accecata dalla voglia di sottomettere ogni ideale di uguaglianza, una caccia alle streghe del comunismo che poi gli Stati Uniti avrebbero portato ai massimi livelli decenni dopo.
Tutto ciò Ken Loach lo racconta con lucidità e garbo, con dolcezza ed asprezza, fotografando mirabilmente quell'Irlanda e le problematiche che caratterizzarono le vite della povera gente delle campagne, di chi finchè poteva lottava senza arrendersi, nel nome di una giustizia sociale che anche allora era solo ingiustizia, con la colpevole "benedizione" del potere ecclesiastico, che tra gli agi si univa alle classi superiori per tenere faccia a terra chi osava ribellarsi pensando con la propria testa, sognando una terra di libertà e di diritti. Anche ballando nella Sala di Jimmy.






Filmografia