Google+ Badge

martedì 2 giugno 2015

CALCIO Champions League, le finali Juve - (1): 1973 Ajax-Juventus 1-0

La prima finale di Coppa Campioni, come il primo amore, non si scorda mai. In realtà dopo 42 anni non sono poi molte le cose da ricordare. Una finale decisa dopo soli 4 minuti di gioco, dal gol dell'allora giovane rampante Rep. Ecco, quelle due traiettorie maligne, il cross di Blankenburg dalla sinistra, Longobucco che salta ma non ci arriva, Rep che colpisce la palla spedendola beffardamente verso l'angolino opposto, con Zoff forse non piazzato benissimo che inutilmente le arranca dietro sperando di intercettarla. Mi sono sempre chiesto se la notte Longobucco ancora sogna quell'azione...
Come poi hanno confermato i protagonisti, quella finale in realtà la Juve non la giocò. Ci furono molti errori, dal lungo ritiro, all'allenamento pre partita in un campetto accanto allo stadio, troppo contrastante con l'atmosfera che poi c'era in campo, con oltre 90.000 spettatori, 30.000 dei quali arrivati dall'Italia.
Cuccureddu lasciato fuori dalla formazione iniziale (il sardo era stato decisamente l'uomo in più nei mesi precedenti, e dieci giorni prima aveva firmato il gol scudetto all'Olimpico di Roma, a tre minuti dalla fine), Altafini spento (poi entrò Haller). Una piccola Juve contro un Ajax che non fu grande come era stato altre volte e che infatti concluse quella sera il suo ciclo vincente in Coppa Campioni in quegli anni 70.

Dalla cronaca ai ricordi: difficile raccontare cosa rappresentò quella cavalcata bianconera in Coppa Campioni, le partite allora si ascoltavano alla radio, non sempre c'era la diretta tv ed era ancora in bianco e nero. E la Juve nelle coppe non brillava mai. C'era stato il precedente del 1968, quando arrivò fino alla semifinale con il Benfica del grande Eusebio, ma non c'era continuità in Europa. Ricordo che quando Anastasi segnò in Ungheria il gol del 2-2 contro l'Ujpesti, la rete che valeva la qualificazione alla semifinale, di ritorno da una partita vinta del torneo Junior Club di calcio che avevo giocato con la mia scuola, il Caetani, feci prendere un colpo a mia madre. Stavo asciugandomi i capelli e l'urlo probabilmente tra il disumano e lo strozzato alla rete di Anastasi, fece pensare che avessi preso la scossa o qualcosa del genere. 
La semifinale di andata con il Derby County di Brian Clough (se ne parla nel film Il maledetto United, con il tecnico interpretato da Michael Sheen: guardatelo!) di pomeriggio, grande spettacolo, emozioni, tre gol (doppietta di Altafini, Haller) che mi fecero saltare dalla sedia di vimini che mi accoglieva allora, accanto a mio padre (romanista...) quando guardavo il calcio in tv. E quel pomeriggio si divertì molto anche lui.
Stessa location per la finale: tanta attesa, tante speranze e timori, perché quell'Ajax agli occhi di noi juventini era un po' come il Barcellona di adesso e poi l'amarezza fulminea. Con quella antipatica sensazione di non essrcela nemmeno giocata, quella storica prima finale.



30 maggio 1973 - Stadio Stella Rossa di Belgrado Ajax-Juventus 1-0.
AJAX: Stuy, Suurbier, Hulshoff, Blankenburg, Krol, Neeskens, G.Muhren, Haan, Rep, Cruijff, Keizer. All. Kovacs.
JUVENTUS: Zoff, Marchetti, Longobucco, Furino, Morini, Salvadore, Altafini, Causio (Cuccureddu), Anastasi, Capello, Bettega (Haller). All. Vycpalek
Marcatore: Rep al 4'.
L'azione: cross di Blankenburg da sinistra, una decina di metri fuori dall'area, sulla parabola non arriva Longobucco, salta Rep e colpisce di testa, quasi una palombella lunga e beffarda che sorprende Zoff, invano proteso alla rincorsa.
Arbitro: Gugulovic (Jugoslavia) 

La sintesi
https://www.youtube.com/watch?v=cj6QWdgqMrM

La telecronaca completa
https://www.youtube.com/watch?v=OekTPLVJ6VE 

Il cammino verso la finale
Juventus  
Sedicesimi: Olympique Marsiglia-Juventus 1-0, 0-3
Ottavi: Juventus-Magdeburgo 1-0, 1-0
Quarti: Juventus-Ujpesti Dosza 0-0, 2-2
Semifinali  Juventus-Derby County 3-1, 0-0
Ajax
Ottavi: Cska Sofia-Ajax 1-3, 0-3
Quarti:  Ajax-Bayern Monaco 4-0, 1-2
Semifinali: Ajax - Real Madrid 2-1, 1-0

Classifica marcatori
12 reti Muller (Bayern), 6 Bene (Ujpestj, 5 Lubanski (Gornik Zabrze), Santillana (Real Madrid), 4 Dobrin (Arges Pitesti), Hector (Derby County), Rensenbrink (Anderlecht), Sparwasser (Magdeburgo)