Google+ Badge

mercoledì 3 giugno 2015

CALCIO Champions League - Le finali Juve (2) - 1983 Amburgo-Juventus 1-0

 https://www.youtube.com/watch?v=Qc5VjWV_AIE

25 maggio 1983
Stadio Olimpico di Atene
Amburgo - Juventus 1-0
Marcatore: Magath all'8

Pare che una maga avesse predetto: se la Juve non prende gol nei primi 10 minuti, vincerà la Coppa dei Campioni. Purtroppo Magath trovò il gol che l'ha fatto passare alla storia del calcio tra l'ottavo e il nono minuto. Ancora una finale contro una squadra in maglia rossa (l'Amburgo dopo l'Ajax dieci anni prima), in una città dell'Europa Orientale (Atene dopo Belgrado), ancora una finale decisa dopo una manciata di minuti, ancora la sensazione che Zoff potesse fare qualcosina in più su quel tiraccio del numero 10 tedesco, scagliato da fuori area e infilatosi alla sinistra del portiere juventino, quasi sotto l'incrocio dei pali.
Ma ad Atene la maledizione della Coppa stregata si materializzò di nuovo. In campo non andò la Juve che aveva battuto a domicilio i campioni uscenti dell'Aston Villa (gol fulmineo di Paolo Rossi, al primo minuto, sfuggito perfino alla diretta Rai - ritardata fatalmente - che stava mandando in onda una pubblicità. La Juventus dei sei campioni del mondo di Spagna 1982, più Platini e Boniek, l'invincibile armata che era arrivata quasi in carrozza alla finale, stavolta da protagonista e favorita, non come dieci anni prima. Ma il risultato fu identico, 0-1. Poche occasioni da rete, tanti rimpianti. Ed io inebetito davanti alla tv, testimone gonfio di amarezza di un'altra amarissima serata di Coppa Campioni. Ah, maledetta coppa stregata.



IL CAMMINO

Juventus
Sedicesimi  Hvidovre (Danimarca)-Juventus 1-4, 3-3
Ottavi: Standard Liegi (Belgio)-Juventus  1-1, 0-2
Quarti; Aston Villa (Inghilterra)-Juventus 1-2, 1-3
Semifinali: Juventus-Widzew Lodz (Pol) 2-0, 2-2
 


Amburgo

Sedicesimi Dinamo Berlino (Ddr)-Amburgo 1-1, 0-2
Ottavi: Amburgo-Olympiakos Pireo (Gre) 1-0, 4-0
Quarti: Dinamo Kiev (Urss)-Amburgo 0-3, 2-1
Semifinali: Real Sociedad (Spagna)-Amburgo 1-1, 1-2



Marcatori:

Gol

Giocatore Squadra
6

Italia Paolo Rossi Juventus
5

Francia Michel Platini Juventus
5

Inghilterra Gary Shaw Aston Villa
4

Danimarca Lars Bastrup Amburgo Amburgo
4

Austria Hans Krankl Rapid Vienna Rapid Vienna
4

Polonia Miroslaw Tlokinski Widzew Lodz Widzew Łódź
4

Spagna Pedro Jesús Uralde Real Sociedad


AMBURGO:


GK 1 Germania Ovest Uli Stein
DF 2 Germania Ovest Manfred Kaltz
DF 3 Germania Ovest Bernd Wehmeyer
DF 4 Germania Ovest Ditmar Jakobs
DF 5 Germania Ovest Holger Hieronymus
MF 6 Germania Ovest Wolfgang Rolff Ammonizione
MF 7 Germania Ovest Jürgen Milewski
MF 8 Germania Ovest Jürgen Groh Ammonizione
FW 9 Germania Ovest Horst Hrubesch (c)
MF 10 Germania Ovest Felix Magath
FW 11 Danimarca Lars Bastrup
Uscita al 56’ 56’
Sostituzioni:
MF
Germania Ovest Thomas von Heesen
Ingresso al 56’ 56’
GK
Germania Ovest Uwe Hain
Allenatore:
Austria Ernst Happel

JUVENTUS:


GK 1 Italia Dino Zoff (c)
DF 2 Italia Claudio Gentile
DF 3 Italia Antonio Cabrini Ammonizione
MF 4 San Marino Massimo Bonini
DF 5 Italia Sergio Brio
DF 6 Italia Gaetano Scirea
FW 7 Italia Roberto Bettega
MF 8 Italia Marco Tardelli
FW 9 Italia Paolo Rossi
Uscita al 56’ 56’
MF 10 Francia Michel Platini
MF 11 Polonia Zbigniew Boniek
Sostituzioni:
MF 12 Italia Domenico Marocchino
Ingresso al 56’ 56’
Allenatore:Trapattoni