Google+ Badge

mercoledì 19 ottobre 2016

VOLLEY Da Papi a Del Piero e Totti, giocare finché si può...

Sul Corriere dello Sport-Stadio del 18 ottobre 2016
 
La longevità sportiva ha radici lontane ma è un fenomeno non più troppo raro, anche a livello di grandi campioni, pure negli sport di squadra che richiedono robuste dosi di agonismo ed energie. Ricordata la canoista Josefa Idem che ha partecipato all’ultima Olimpiade all’età di 48 anni e che a 44 vinse l’ultima sua medaglia, o l’asso dello slittino Zoeggeler che ha gareggiato fino a 41 anni, calcio ed altri sport di squadra hanno avuto molti fuoriclasse senza età. 
Nel basket Dino Meneghin lasciò a 44 anni, Antonello Riva giocò fino a 43 e poi qualche altra partita nel campionato di Promozione alla veneranda età di 52 anni. Nella pallanuoto “il caimano” Eraldo Pizzo a 44 anni era ancora in piscina, a chiudere la carriera con la calottina della mitica Pro Recco. Antonio Vittorioso a 43 anni gioca nella Roma Vis Nova. Lisandro Villagra, 40 anni, gioca a rugby e allena a Recco.
Molti i pallavolisti che hanno giocato a lungo: oltre a De Giorgi e Vujevic, non si può dimenticare Pupo Dall’Olio, palleggiatore che concluse la carriera a 42 anni. Un altro regista, Paolo Tofoli, giocò fino a 43 anni mentre Luca Cantagalli schiacciò fino a 41, l’alzatore coreano Kim Ho Chul fino ai 40. E Tetioukhin, come Papi, gioca ancora: a 41 anni ha partecipato alla sua sesta Olimpiade facendo il portabandiera della Russia e a gine stagione smetterà per allenare il Belgorod.
Ma è nel calcio che abbondano gli esempi di super quarantenni splendidi, come li definirebbe il regista Nanni Moretti. Se nonno Stanley Matthews, in campo a 50 anni e vincitore del primo Pallone d’oro della storia quando ne aveva la bellezza di 41, è inarrivabile, scavalcata la soglia dei 40 non è più così difficile trovare campioni di calcio e di longevità. I quaranta di Francesco Totti sono stati appena celebrati. Alessandro Del Piero ha smesso a 40 anni tondi, spendendo le ultime tre stagioni a Sydney e poi in India. Javier Zanetti, l’argentino dell’Inter, chiuse a 41. 
Anche la bandiera del Milan, Paolo Maldini gettò la spugna a quasi 41 anni. La stessa età raggiunta la quale Costacurta disse basta. Indubbiamente per i portieri è meno difficile spostare i confini dell’anagrafe. Marco Ballotta si spinse oltre i 44 anni (l’età in cui smise Roger Milla, leggenda del Camerun). Albertosi e Balli a 45, Antonioli a 43, Pagliuca 41, Bucci 40. Dino Zoff è diventato campione del Mondo a 40 anni suonati, smettendo a 41. Nel passato il cannoniere Silvio Piola giocò a calcio fino a 41 anni.