Google+ Badge

sabato 17 dicembre 2016

CALCIO e SOCIETA' Nainggolan, omosessualità, rispetto e felicità

L'intervista rilasciata da Radja Nainggolan a Matteo Pinci, su La Repubblica, si conclude con una dichiarazione sull'omosessualità.
"Ognuno sceglie quello che vuole nella vita, chi punta l'indice non so perché lo faccia, forse la vede diversamente. Mia sorella gioca a calcio e sta con una donna, e io sono contento perché lei è felice"
 E bravo Radja! Per quello che pensa e perché non ha avuto timori nel dirlo. Parole intelligenti. Un concetto semplice che in un mondo normale dovrebbe essere condiviso da tutti ma che ancora oggi, più o meno in modo manifesto è in realtà troppo spesso osteggiato, per ignoranza soprattutto e per quell'odiosa abitudine di dire, pensare o pretendere che gli altri debbano comportarsi "come si deve" e non come vogliono, come scelgono.