Google+ Badge

lunedì 17 luglio 2017

VOLLEY Papà Giuliani a Piacenza avrà in squadra il figlio Ludovico

Un curiosa novità in SuperLega, come ho appreso leggendo il comunicato della LPR Piacenza. Papà Alberto Giuliani avrà in squadra anche il figlio Ludovico, 19 anni, libero di ruolo. Un altro figlio d'arte che si affaccia sotto la rete del volley ai massimi livelli. Nell'augurare ai due Giuliani serenità familiare e soddisfazioni sportive anche in campo, ecco le parole di Ludovico, diffuse dalla società. Certo, ne è passato di tempo da quando Ludovico si divertiva con il tamburo a guidare il tifo per le squadre allenate dal babbo, con cui condivide anche la grande passione per il motocross. E già, caro Alberto, i figli crescono in fretta. 
Ci fosse ancora Adelio Pistelli tra noi, avrei pubblicato il servizio con largo anticipo... Fu proprio Adelio, non posso dimenticarlo, a scrivere un articolo sul figlio tifoso...
 *************
Sarà Ludovico Giuliani a vestire i panni del secondo libero della LPR Piacenza per la stagione 2017/18. Nato a San Severino Marche il 4 maggio 1998 e figlio d'arte (suo padre infatti è coach Giuliani) Ludovico si appresta a vivere la sua prima esperienza nella massima Serie con tanta emozione ma soprattutto con tanta voglia di vivere questa nuova avventura che potrà farlo crescere sotto tutti i punti di vista.
Ludovico si vicina alla pallavolo da piccolissimo "Ho iniziato a Loreto all'età di 5 anni - dichiara Giuliani - poi ho seguito papà quando si è spostato ad allenare a Corigliano".
Ludovico in seguito si trasferisce a Verona dove vive la sua prima tappa importante nel mondo delle giovanili poi, in rapida sequenza, giungono le tappe di Cuneo e Macerata con cui disputa la Boy League. Il rientro a San Severino Marche lo impegna nella Prima Divisione,  in Serie D dove, due stagioni fa, vince il Campionato e in Serie C.
Il volley non gli impedisce di dedicarsi ad un'altra grande passione, il beach volley: "In questo sport serve tanta dedizione e grande impegno dei singoli - racconta Ludovico - si deve lavorare tanto sulle individualità e con il mio compagno di squadra siamo riusciti a qualificarci per le finali scudetto. È stata un'esperienza bellissima ma se devo scegliere tra beach e pallavolo, scelgo la seconda".
Parlando del papà-allenatore Alberto Giuliani, Ludovico sentenzia: "È un grande papà e allenatore, non mi ha mai spinto o influenzato ad iniziare a giocare a pallavolo, mi ha sempre consigliato di fare quello che mi sentivo di fare e occuparmi di quello che mi piaceva. L'unica cosa che mi ha trasmesso è la passione per la moto, l'amore per la pallavolo è venuta da sé".
Relativamente al discorso LPR 2017/18 Giuliani afferma: "Ho avuto già l'occasione di allenarmi con Piacenza nelle stagioni passate e posso solo dire che è stata un'esperienza di formazione; per questa stagione la media di età si è abbassata e credo che la LPR può sicuramente guadagnarne con i giovani che la rappresenteranno. Ci sarà da lavorare sodo ma credo che potremmo raggiungere buoni risultati".
In attesa dell' inizio della preparazione Ludovico sta trascorrendo l'estate tra un volley camp e l'altro, concluso quello insieme a Di Maio e Parodi, Giuliani si prepara ad iniziare quello di Porto Potenza Picena: "Sono ansioso di iniziare a lavorare insieme al resto della LPR, questa per me sarà una grande opportunità: giocare ad alti livelli era un mio obiettivo e sarà un vero e proprio onore".
Per Ludovico, che pallavolisticamente parlando nasce come schiacciatore, questa sarà la prima esperienza con la maglia da libero: "Nelle categorie in cui ho giocato non ho mai avuno l'esigenza di cambiare ruolo, ma questa variazione non mi spaventa. Sarà l'occasione per crescere e apprendere nuove nozioni".